Prenestino. Prosegue l’attività di controllo della Polizia di Stato nel territorio del V Municipio

L’ultimo arresto, uno spacciatore di 43 anni trovato con 4 etti di “fumo”

printDi :: 26 febbraio 2021 20:16
Prenestino, arrestato uno spacciatore di 43 anni

Prenestino, arrestato uno spacciatore di 43 anni

(AGR) Prenestino.  Prosegue l’attività di controllo della Polizia di Stato nel territorio del V Municipio. L’ultimo arresto, uno spacciatore di 43 anni trovato con 4 etti di “fumo”.

4 panetti di “fumo”, circa 4 etti, trovati nella disponibilità di uno spacciatore al Prenestino arrestato dalla Polizia di Stato dopo una serie di indagini. È l’ultimo da una lunga serie di arresti –non solo per droga- effettuati nel territorio del V Municipio.

Gli investigatori del Distretto Prenestino, diretto da Roberto Arneodo, nell’ambito dell’intensa e quotidiana attività volta al contrasto dello spaccio di stupefacenti, tenevano sotto osservazione un 43enne romano già in passato arrestato per spaccio. I poliziotti, dopo averlo visto aggirarsi nei locali di servizio del suo palazzo e conversare con fare sospetto con un presunto cliente, lo hanno fermato e controllato anche con l’aiuto di “Condor”, uno dei cani antidroga della Questura di Roma. È stato proprio “Condor” a trovare una busta con 4 panetti interi e vari frammenti di hashish; nella stessa busta c’era anche una bilancia elettronica di precisione. Anche nell’abitazione del 43enne sono stati trovati alcuni frammenti di “fumo”.

L’arresto dell’uomo è solo l’ultimo risultato di una lunga serie raggiunto durante i servizi di prevenzione e repressione dei reati messi in atto nel territorio del V Municipio che comprende il Distretto Prenestino ed i commissariati Porta Maggiore, diretto da Irene Di Emidio e Torpignattara, diretto da Giuseppe Amoruso.

Da gennaio ad oggi sono oltre 100 i servizi di controllo del territorio effettuati, 4434 le persone identificate e 173 quelle arrestate. Denunciate inoltre 102 persone e controllati 1010 veicoli.   

L’attenzione dei poliziotti è stata rivolta anche in quelle aree sensibili del quartiere che maggiormente si prestano a rifugio per spacciatori e tossicodipendenti; in particolare, presso un fabbricato di via Fanfulla da Lodi, già sottoposto a sequestro preventivo, sono stati trovate 16 persone poi denunciate per violazione dei sigilli. Alcuni servizi sono stati invece svolti nei quartieri della Rustica, Centocelle e lungo viale Palmiro Togliatti, durante i quali alcune prostitute sono state sanzionate in violazione del regolamento di polizia urbana.

Numerosi i controlli per il rispetto delle normative anti Covid effettuati in tutto il territorio del V Municipio con 60 persone sanzionate per violazione delle stesse norme.

I servizi straordinari proseguiranno anche nelle prossime settimane soprattutto nelle zone solitamente frequentate da pregiudicati o persone dedite ad attività illecite.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE