Fiumicino, crescono i contagi, l'appello di Montino

Il numero dei positivi sale a 13,mentre 21 sono le persone in sorveglianza attiva. Appello sindaco: La mascherina non è un optional. Intanto l'avv. Scano ha comunicato che la Asl ha sbagliato, la dipendente Michelino Fish inizialmente positiva era in negativa

printDi :: 14 agosto 2020 11:56
Fiumicino, crescono i contagi, l'appello di Montino

(AGR) "Il numero dei positivi tra i residenti in città sale: ad oggi sono 13 - spiega il sindaco Montino -, mentre 21 sono le persone in sorveglianza attiva. L'ho detto e ribadito più volte: bisogna essere prudenti e seguire le regole fondamentali - insiste Montino : la mascherina non è un accessorio da usare a discrezione e la distanza interpersonale va rispettata"."E' un appello accorato, il mio: non siamo irresponsabili e superficiali - conclude il sindaco -. Si può uscire e stare con gli amici, in spiaggia o dove preferiamo usando la mascherina, rispettando le distanze e lavandosi spesso le mani. Non è un'imposizione arbitraria fatta per il gusto di limitare la nostra socialità: ne va della salute di ognuna e ognuno di noi e di quella collettiva. La filosofia non è “goditi l’attimo”, come dice qualcuno. La filosofia deve essere: siate prudenti adesso per godervi tantissimi attimi domani".

Intanto, l'avv. Vittorio Scano, legale rappresentante dell'attività commerciale Michelino Fish ha comunicato con una nota che la dipendente risultata inizialmente positiva e per la quale era poi scattata la chiusura preventiva dell'esercizio è rfisultata, ad ulteriori verifiche,negativa.  “La società mia assistita – spiega una nota dell’avvocato Scano – ottemperava all’ordinanza immediatamente e correttamente, e forniva altresì tutte le liste dei clienti con nominativi e recapiti”.

 “La dipendente – continua l’avvocato – effettuava apposito test molecolare per Covid 19 presso il Policlinico Universitario Campus Bio Medico – Centro Covid di Roma, risultando negativa non essendo stato rilevato alcun gene Covid 19. Anche in data 27 luglio il successivo test effettuato presso la medesima struttura confermava l’esito totalmente negativo. Ne è conseguito regolare certificato di guarigione ed immediata possibilità di riammissione al lavoro. Infine ed ancora, in data 4 agosto la dipendente in questione ha ottenuto il risultato del test sierologico svolto, dal quale si conferma la totale negatività e si evince che la stessa non ha mai avuto alcun contatto con il virus COVID 19″.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE