Pallanuoto A1, la Lifebrain SIS Roma travolge il Verona e rilancia la sfida

Risveglio in vasca delle romane che hanno travolto il Verona ed ora guardano all'ennesima sfida con l'Ekipe Catania per la corsa al titolo. Determinante il rientro di Izabella Chiappini e la buona vena di Chiara Tabani.

printDi :: 01 maggio 2021 17:05
La squadra concentrata prima dell'inizio

La squadra concentrata prima dell'inizio

(AGR) La Lifebrain SIS Roma si sveglia dal torpore dove era caduta e risorge nella partita di ritorno con la Vetrocar Verona che segna anche la prima vittoria nei Preliminary Round di Campionato in serie A1. E’ stata una vittoria netta, mai messa in discussione dalle ospiti che nei primi due tempi sono state letteralmente travolte da uno strepitoso 8-1. Questa Sis può davvero dire la sua in questa fase finale di campionato. Nella partita di ieri è stata strepitosa Chiara Tabani che ha messo a segno una tripletta nel primo tempo ma tutta la squadra ha girato al meglio, ma sopratutto, è stato determinante il pieno recupero di Izabella Chiappini che, con la partita di oggi, ha esordito in campionato, merito anche sua se la Sis è tornata a volare.

Marco Capanna: “Mi è piaciuta la prestazione soprattutto nei primi due tempi dove siamo stati compatti e solidi in difesa. Inoltre, sempre nei primi due quarti, abbiamo avuto scioltezza in attacco ed intraprendenza. Successivamente abbiamo smesso di attaccare con la stessa incisività perdendo lucidità.

Sempre nella seconda parte della partita siamo stati in difensiva e questo, è un aspetto da migliorare ma, nel complesso, abbiamo fatto una buona prestazione di squadra nonostante stiamo in una fase di rodaggio in vista dei play off. Se all’andata avevamo pareggiato con il Verona, oggi abbiamo espresso una buona partita con un risultato netto e questo ci fa morale e ci da molta soddisfazione. Infine sono convinto che andremo solo a migliorare...”

LIFEBRAIN SIS ROMA – CSS VERONA

13-5 (4-0; 4-1; 2-2; 3-2)

LIFEBRAIN SIS ROMA: Sparano, Tabani 4, Galardi 3, Avegno, Giustini 1, Chiappini 3, Picozzi 1, Sinigaglia, Nardini, Di Claudio 1, Storai, Rugora, Brandimarte. All. Capanna

CSS VERONA: Nigro, Castagnini 1, Peroni, Zanetta 1, Borg, Alogbo 1, Marcialis, Perna, Gragnolati 1, Marchetti, Bianconi 1, Sbruzzi, Gabusi. All. Zizza

Arbitri: Collantoni e Pascucci

Note: Uscita per limite di falli Di Claudio (R) nel terzo tempo.

Superiorità numeriche: Roma 4/8 e Verona 1/6 + 2 rigori realizzati.

Photo gallery

Chiara Tabani

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE