La donna nera, il centrodestra può vincere e Giorgia Meloni inizia a fare paura….

Il centrodestra sotto la guida di Giorgia Meloni può vincere le prossime politiche, per questo dopo i risultati positivi delle ultime elezioni amministrative sono arrivate le prime accuse: fascismo, donna nera, ducetta, di mancanza di classe dirigente nel suo partito

printDi :: 18 giugno 2022 06:32
La donna nera, il centrodestra può vincere e Giorgia Meloni inizia a fare paura….

(AGR) di Ruggero Cametti

Dopo le elezioni amministrative di domenica scorsa tutti i “sinistri” operatori dell'informazione si sono accorti che esiste Giorgia Meloni. Per mesi l'esponente di Fratelli d'Italia era stata blandita per meglio mettere in difficolta' Salvini e il suo tentativo di condurre il centrodestra alla vittoria delle prossime elezioni politiche. Ogni epiteto ed accusa serviva a relegare il capo della Lega in una dimensione di impresentabilita', al di la'di qualche errore tattico che pure, l'esponente iperattivo ogni tanto commetteva. Adesso (contrordine….) Salvini e'sparito e celebriamo l'avvento di Meloni a obiettivo di supporters di centrosinistra.

Per chi e' appassionato di politica, piacerebbe udire qualche ragionamento con contenuti di approfondimento delle linee di azione e programmatiche: nulla di tutto cio'. Si comincia con l'accusa di fascismo, di donna nera, di ducetta, di mancanza di classe dirigente per esorcizzare il pericolo reale di questi campioni della democrazia. Sia prima con Salvini che oggi con Meloni il centrodestra vince. Per loro invece e' normale perdere per l'ennesima volta le elezioni continuando imperterriti a governare senza il consenso dell'unico sovrano che dovrebbe esistere : il popolo.

Negli ultimi dodici anni i piddini sono sempre stati al governo , ad eccezione di un anno. Senza avere uno straccio di maggioranza elettorale , questa si', che dovrebbe essere la premessa dell'esercizio del potere. Mai un sano confronto sulle reali posizioni programmatiche. Mai un approfondimento su intenzioni di riforme che servono all'economia e agli assetti del paese. Non bisogna votare gli avversari perchè sbagliano ricette di governo ma perche' sono brutti e cattivi. Loro invece sono buoni e belli. (incredibile!!!).

La totale incapacita' di tali sinistri di confrontarsi nel merito delle questioni li conduce ad offendere e fa pensare a qualche problematica di tipo psicologico se non a carenze di tipo cognitivo. Avranno forse subito traumi nella prima o seconda infanzia e quindi la maturazione complessiva della personalita' e' stata compromessa?

NdR: Ruggero Cametti è un politico di lungo corso, nato nella Democrazia Cristiana ha avuto incarichi importanti nella DC Capitolina e sul litorale è stato più volte consigliere municipale. Ritiratosi dalla politica attiva da alcuni anni cura la campagna elettorale di giovani politici della capitale e ha continuato ad occuparsi di politica affiancando con preziosi consigli gli esponenti politici locali.

Profondo conoscitore delle problematiche del X Municipio dove ha lavorato e si è impegnato per anni è un punto di riferimento per il centrodestra anche se resta un importante e competente conoscitore della politica, sopratutto locale. Collabora con AGR esponendo il suo punto di vista sui tanti temi della politica. Buona lettura (e.b.)

foto repertorio campagna elettorale comunali Fiumicino

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE