Città più sicure al mondo - Safe Cities Index: classifica 2021 dell'Economist

Di seguito, la classifica 2021 delle top ten dell'Economist, le 10 città più sicure al mondo. Si tratta di 3 città europee (nessuna italiana), 3 asiatiche, 3 in Oceania e una in Canada

print07 ottobre 2021 20:23
Città più sicure al mondo - Safe Cities Index: classifica 2021 dell'Economist

(AGR) La pandemia e l'emergenza Covid hanno cambiato i criteri di valutazione del Safe Cities Index 2021 dell'Economist. Vengono riscritti i requisiti per entrare nell'elenco. Questo rapporto, stilato dalla rivista inglese che classifica ogni due anni le città più sicure al mondo, nell'edizione 2021 ha premiato soprattutto le città che garantiscono sicurezza sanitaria.

Con l'emergenza sanitaria globale il concetto di 'luogo sicuro' cambia in modo significativo.

La pandemia Covid-19 ha "cambiato l'intero concetto di sicurezza urbana" - ha spiegato L'Economist Intelligence Unit. In particolare, ha rivalutato l'importanza della sicurezza digitale considerando che le imprese si orientano sempre più verso lo smart working.

Al primo posto nella classifica 2021 dell'Economist Intelligence Unit (EIU) c'è la capitale danese Copenaghen. La Danimarca, primo Paese europeo che ha eliminato tutte le restrizioni legate alla pandemia, è risultato il migliore al mondo in termini di tutela della salute e del benessere dei cittadini. Quest'anno Copenaghen ha superato Tokyo, l'ex numero uno della classifica.

Il rapporto inglese (lanciato nel 2015) ha analizzato e classificato 60 destinazioni internazionali in base a 76 indicatori, di cui 5 prioritari: sicurezza sanitaria, sicurezza digitale, infrastrutture, sicurezza personale ed una nuova categoria, la sicurezza ambientale.

In linea generale, le città che hanno ottenuto i migliori punteggi sono quelle dell'area Asia-Pacifico, mentre i punteggi peggiori sono andati alle aree del Medio Oriente.

Nella classifica top ten, l'Italia non c'è: due città italiane (Milano e Roma) compaiono nella lista rispettivamente al 27° e 29° posto. E' interessante notare come nella classifica parziale relativa alla sicurezza ambientale, Milano è posizionata al 5° posto,

Scopriamo la top ten delle città più sicure al mondo.

Città più sicure al mondo: gli indicatori utilizzati dall'Economist

Il "Safe Cities Index" 2021 ha analizzato e classificato 60 città nel mondo valutate in base a 76 indicatori in tema di sicurezza. Spiccano per importanza la sicurezza digitale, sanitaria, le infrastrutture, la sicurezza personale e, per la prima volta, la sicurezza ambientale. Quest'ultimo parametro è stato aggiunto nell'ultima edizione per la sua crescente importanza nel contesto della pandemia Covid.

L'EIU ha sottolineato come la pandemia abbia impattato sulla sicurezza sanitaria coinvolgendo altri aspetti della sicurezza urbana. Ad esempio, la sicurezza digitale legata al lavoro da remoto, lo smartworking e le tante funzioni online (home banking, e-commerce, ecc.).  Salute e digitalizzazione pesano più che in passato ed è giusto evidenziarlo.

Il crimine è aumentato a seguito del lockdown e del blocco delle attività commerciali, aggravato dalla disoccupazione; tutto questo ha impattato sulla sicurezza personale dei cittadini soprattutto nei Paesi in via di sviluppo. Hanno resistito meglio i Paesi (e relative città) più ricchi, con livelli di reddito più elevati. Il reddito contribuisce a finanziare maggiori investimenti nell'ambito della sicurezza.

Di seguito, la classifica 2021 delle top ten dell'Economist, le 10 città più sicure al mondo. Si tratta di 3 città europee (nessuna italiana), 3 asiatiche, 3 in Oceania e una in Canada.

1. Copenaghen

Copenaghen, la capitale danese, secondo il rapporto Safe Cities Index 2021 dell'Economist è la città più sicura al mondo in assoluto. Ha totalizzato 82,4 punti su un massimo di 100.

Questa città eccelle nel settore delle infrastrutture (89), sicurezza personale (86,4) e sicurezza ambientale (84,5). In termini di sicurezza ambientale risulta la città che più di altre è riuscita a migliorare negli ultimi due anni.

Il fattore chiave che l'ha consacrata prima in classifica è il basso tasso di criminalità. A voler essere più precisi, la capitale danese ha il tasso di criminalità più basso al mondo: da oltre 10 anni è ai minimi storici. Può contare su una grande coesione sociale e su un divario di ricchezza relativamente stretto. Copenaghen intende diventare, entro il 2025, la prima capitale al mondo ad emissioni zero.

2. Toronto

Toronto (Ontario), la più grande città del Canada, è seconda in classifica con 82,2 punti soprattutto grazie alle politiche ambientali (90,3) ed al sistema di infrastrutture (88,6).

3. Singapore

Singapore è la prima città asiatica in classifica, sul terzo gradino del podio con punteggio di 80,7. Questa piccola isola-città al largo della Malesia meridionale, moderna ed efficiente, si distingue nel settore delle infrastrutture (92,1 punti). E' la seconda città più sicura al mondo per infrastrutture e salute.

4. Sydney

Al 4° posto troviamo la città australiana Sydney con 80,2 punti. Come per Singapore, il punto di forza di Sydney è dato dalle infrastrutture (84,5) ma si è classificata anche come città più sicura al mondo per la sicurezza digitale.

5. Tokyo

Con 80 punti, la capitale giapponese Tokyo passa dal 1° posto nel 2019 al 5° posto in classifica nel 2021. Sono due i punti di forza di Tokyo: infrastrutture e sistema sanitario (entrambi a 87,7 punti). Tokyo è stata in grado di contenere l'emergenza Covid anche durante lo svolgimento dei Giochi olimpici e paralimpici. Porta a casa il primo posto nella categoria sicurezza sanitaria. Inoltre, si distingue per i bassi livelli di criminalità, per l'infrastruttura progettata per resistere a shock naturali, per la sicurezza digitale contro i malware.

6. Amsterdam

La seconda città europea più sicura nel 2021 è Amsterdam (Paesi Bassi) che totalizza 79,3 punti guadagnando il 6° posto in classifica. Il suo successo è dato dal sistema di infrastrutture (83,5). E' seconda nella classifica della sicurezza personale.

7. Wellington

Wellington (Nuova Zelanda) è la 7° città più sicura al mondo con 79 punti. Il suo fiore all'occhiello è la sicurezza ambientale (91,7, il più alto punteggio della categoria). La capitale neozelandese dimostra una grande attenzione per la sostenibilità di una città, l'economia verde, la gestione dei rifiuti, i livelli di qualità dell'aria.

8. Hong Kong

All'ottava posizione troviamo Hong Kong con 78,6 punti. Si distingue per la sua rete di infrastrutture (93,4) e per il sistema sanitario (84).

9. Melbourne

Melbourne è la seconda città australiana in top ten, classificata 9° città più sicura al mondo con 78,6 punti. Infrastrutture (84) e sicurezza sanitaria (81,9) sono i due pilastri di questa metropoli. E' stata penalizzata nel punteggio complessivo dalla bassa attenzione per l'ambiente.

10. Stoccolma

Chiude la classifica delle top ten Stoccolma (Svezia), con 78 punti. E' la quarta città al mondo che eccelle nell'ambito della sicurezza personale.

Uno sguardo sulle città europee e nel resto del mondo

Alla decima città in classifica seguono Barcellona e New York (che condividono l'11° posto), Francoforte, Washington Dc, Londra, San Francisco, Osaka e Los Angeles. E, ancora, Zurigo, Chicago, Madrid, Dallas, Parigi, Taipei, Seoul, Bruxelles.

Concentrandoci sulle principali capitali europee troviamo Madrid al 21° posto (74 punti): seguono Parigi (23° posto) e Bruxelles (26° posizione).

Abu Dhabi (Emirati Arabi) è la prima città più sicura al mondo fuori dall’Europa, Nord America ed area Asia-Pacifico: si posiziona al 31° posto con 66,9 punti.

In Sud America, il migliore punteggio è quello di Santiago del Cile con 65,3 punti (33° posizione). Troviamo Dubai al 35° posto (trainata da infrastrutture e livello di digitalizzazione) e Rio De Janeiro al 39° posto nonostante il punteggio elevato per la sicurezza ambientale.

Roma e Milano: le uniche due città italiane in classifica

Al 27° posto in classifica troviamo la prima città italiana, Milano, con 71,3 punti. A sorpresa, il capoluogo lombardo ha ottenuto il 5° posto per la sicurezza ambientale con 84.9 punti (dietro Wellington, Toronto, Washington DC e Bogotà) precedendo di una posizione Copenaghen.

Ecco gli altri punteggi di Milano nelle restanti categorie: infrastrutture (78.6), sicurezza digitale (65.1), sicurezza personale (68.7) e salute (61.3).

La seconda città italiana è Roma, posizionata al 29° posto, che ha totalizzato 69,4 punti. Ecco i punteggi delle varie categorie in dettaglio: infrastrutture (74.5), sicurezza digitale (60.1), sicurezza personale (69.4), sicurezza sanitaria (65.2) e sicurezza ambientale (78).

Come si può notare, la situazione delle due città italiane in termini di sicurezza sanitaria non è tra le migliori: si posizionano al di sotto della media (37° posto Roma e 44° posizione Milano). Altre note dolenti di Roma e Milano: sicurezza digitale, investimenti sostenibili insufficienti rispetto alle città che occupano i primi posti della classifica.

Le città meno sicure nel mondo

Le città meno sicure, che occupano gli ultimi 5 posti della classifica sono Lagos (Nigeria), Cairo (Egitto), Caracas (Venezuela) penalizzata da sicurezza personale e sistema sanitario, Karachi (Pakistan) e Yangon (Birmania) penalizzata dalla scarsa digitalizzazione.

Nel suo rapporto, l'Economist ci tiene a sottolineare che non mancano però in queste città segnali di ripresa e di cambiamento. Ad esempio, i livelli di sicurezza ambientale di Lagos sono pari a quelli di Shanghai, Casablanca nonostante la sua 55° posizione in classifica registra buoni risultati nel settore digitale, elemento importante considerando la priorità della sicurezza informatica.

Francesco Ciano

{CK_MEDIA_IMG_3097

Photo gallery

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE