Fregene, il mistero delle strisce blu sul lungomare

Roberto Severini della lista civica Crescere Insieme denuncia la disinformazione e le tante criticità legate all'adozione del piano. Le strisce blu possono essere discriminanti, scoraggiando l'arrivo dei turisti che sceglieranno altre destinazioni

printDi :: 15 aprile 2021 07:13
Fregene, il mistero delle strisce blu sul lungomare

(AGR) “Disinformazione, criticità e disagi in arrivo per i residenti a Fregene, in vista dell'imminente stagione estiva.- denuncia Roberto Severini, capogruppo della lista civica Crescere Insieme - Innanzitutto: informazioni errate perché una recente nota stampa comunicava che da oggi, 15 aprile sul lungomare di Fregene sarebbero state istituite le strisce blu, mentre in realtà in Commissione Lavori Pubblici non è stata decisa alcuna data e c’è ancora incertezza, proprio perché mancano i parcometri e tutto il necessario per attivare la sosta a pagamento.

La confusione si è venuta a creare a causa di un cartello scoperto dal vento, che riporta come periodo dal 15 aprile al 30 settembre. La questione delle strisce blu che indipendentemente da quando saranno attivate, si aggiungeranno alle ulteriori criticità, provoca, di fatto, una discriminazione di trattamento, non solo tra i diversi territorio del Comune, ma all'interno della stessa località: come si può pretendere, infatti, di far pagare i parcheggi ai turisti che verranno a Fregene, in un anno di crisi senza precedenti per il turismo e la ristorazione? I parcheggi a pagamento spingeranno inevitabilmente il turista a prediligere stabilimenti dove il parcheggio sarà ancora gratis o ci saranno tariffe diverse.

Inoltre, i parcheggi a pagamento avranno una ripercussione soprattutto sui residenti, che in estate faticano a trovare un posto nei pressi della propria abitazione, anche a distanza dal lungomare.

Per non parlare poi della collocazione dei posteggi riservati ai disabili, che. oltre ad essere insufficienti, sono posizionati agli incroci dove è rischioso anche solo scendere dalla macchina.

Per questo – promette Severini - Mi farò portavoce in Commissione affinché tutte queste problematiche vengano risolte. E’ inaccettabile che ad oggi persistano disuguaglianze nel amministrare il territorio di Fiumicino. Bisogna, invece, agire concretamente, nell'arco di tutto l'anno, per offrire alla cittadinanza, gli stessi servizi, la stessa informazione e, soprattutto, lo stesso rispetto….

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE