Roma-Giardinetti, l'Atac... pronta a ripartire

L'Associazione Trasportiamo: consente nell’immediato di agevolare il distanziamento fisico e di offrire al popoloso territorio del Municipio VI un’alternativa sostenibile alla Metro C. Riattivazione sperimentale per gradi.

printDi :: 09 luglio 2020 15:20
Roma-Giardinetti, l'Atac... pronta a ripartire

(AGR) "Siamo venuti a conoscenza che, in questi giorni, Atac SpA ha avviato confronti interni in merito alla ripresa dell’esercizio nella tratta ferroviaria Centocelle-Giardinetti". È quanto riferisce in una nota l’Associazione TrasportiAmo, parte integrante del Coordinamento Roma-Giardinetti, costituito insieme a Legambiente Lazio, l’Osservatorio Regionale sui Trasporti e UTP-Assoutenti. "Esprimiamo soddisfazione, riportare il treno a Giardinetti dev’essere una priorità, consente nell’immediato di agevolare il distanziamento fisico e di offrire al popoloso territorio del Municipio VI un’alternativa sostenibile alla Metro C, nell’attesa di vedere concretizzato il progetto della tramvia. È da irresponsabili sostenere il contrario".

"La riattivazione di quella tratta è una strada percorribile – prosegue –, stante le discrete condizioni degli impianti, dell’armamento e della linea aerea di contatto, come hanno avuto modo di rilevare gli ingegneri del Comitato tecnico-scientifico nominati dall’Osservatorio stesso, al termine del sopralluogo di mercoledì 1 luglio. Nella prima fase, sperimentale, potrebbe essere erogato un servizio di tipo “a spola” tra Centocelle e Giardinetti, con orari e turni indipendenti dalla restante linea. Un’altra ipotesi potrebbe essere quella di inviare un treno a Giardinetti ogni due corse limitate a Centocelle".

"Le soluzioni ci sono, vanno solo costruite e ritagliate in maniera ponderata, evitando ghirigori o idee faraoniche e costose. Riteniamo indispensabile l’intervento di Roma Capitale e della Regione Lazio in supporto dell’Azienda, e in particolare modo nei confronti delle officine e dei lavoratori del deposito di Centocelle. Non bisogna disperdere un’infrastruttura che rappresenta un’indubbia risorsa, ognuno deve compiere, responsabilmente, il suo ruolo in questa importante partita. Lo chiedono i cittadini". 

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE