Il Jazz di Lucio Dalla a Roma: da Ostia al Vicolo del Buco

Lucio Dalla e Ostia, il racconto di questo soggiorno e delle ore passate in spiaggia nel libro di Salvatore Coccoluto. A 15 anni e con pochi soldi in tasca in una pensione alla scoperta del jazz, con il mare ed un cameriere cartomante a fargli compagnia.

printDi :: 08 aprile 2021 16:31
Libro Lucio Dalla

Libro Lucio Dalla

(AGR) di Ginevra Amadio

Si intitola “Lucio Dalla. La vita, le canzoni, le passioni” (Diarkos Editore, 2020) l’agile testo di Salvatore Coccoluto dedicato alla figura dell’artista bolognese. Un ritratto intimo e ‘partecipato’, condotto sul filo dei ricordi, teso all’esplorazione di un lavoro totale, capace di intrecciare musica e arte, letteratura e impegno. L’operazione di Coccoluto – al netto di intenti celebrativi – mira a restituire a Dalla una cifra complessa, individuata nel rapporto col territorio, nello sguardo da ‘antropologo’ che osserva e ri-elabora.

C’è, nel repertorio del cantautore, un’attrazione per i luoghi che divengono vivi. Il contatto con la popolazione, le atmosfere, gli anfratti, tutto rivela un desiderio di conoscenza, un metodo ‘visivo’ indagante i corpi, capace di fissare i segni in parole. Gli anni romani di Dalla sono riattraversati da Coccoluto con modi lievi, tramati di una nostalgia appena sottotraccia e densi – d’altra parte – di un entusiasmo sincero, frutto di un’ammirazione mai sfociante in mito. La ‘migrazione’ dalliana si configura, quasi, come un percorso obbligato, compiutosi nel torno più brulicante del Novecento, quegli anni Settanta di attrazione e idee.

Il capitolo “Lucio a Roma: da Ostia a Vicolo del Buco” percorre, dunque, le tappe di quest’itinerario, dalla prima volta dell’artista nella Capitale – a soli 15 anni – per suonare con la Seconda Roman New Orleans Jazz Band al periodo ruggente di “Banana Republic”. Nel mezzo, a mo’ di porta d’accesso, un breve soggiorno a Ostia.

Coccoluto si affida al racconto dello stesso Lucio, mediante un prelievo da “Dalla coperto di sale (quasi un’autobiografia al registratore)”. Qui l’artista rammenta l’arrivo sul litorale, i pochi soldi in tasca e il consiglio materno di soggiornare in una pensione, accessibile perché di proprietà di una vecchia amica. Il ricordo è curioso, popolato da una solitudine angosciosa, spezzata dal fischietto di un bambino olandese «portato lì per prendere l’aria del mare» e da un cameriere-cartomante. La struttura, dal cantautore indicata come «pensione emiliana» (la pensione “Angela”) corrisponde all’ex Hotel Kursaal, come dimostra il gemellaggio prospettato nel 2013 tra Ostia e Manfredonia (come località balneari) .

Nell’occasione, tra l'altro, l’allora presidente del Municipio (ancora XIII) Giacomo Vizzani ricordò i prolungati soggiorni dell’artista «....all’Hotel Kursal della famiglia Bertusi», e proprio l’ultimo proprietario, l’ingegner Giorgio Bertusi, non ha mai smesso di ricordare il passaggio di Lucio. L’amicizia fra sua madre e la signora Iole – la mamma di Dalla – è una memoria felice, la “scheggia” di un tempo storico, da conservare con cura: «Ricordo la signora Iole chiedere al figlio di cantare alcuni motivetti, ma Lucio le rispondeva che andavano meglio per Gianni [Morandi, ndr]» (la Repubblica, 4 agosto 2017).

Salvatore Coccoluto – cenni biografici

Nato a Terracina il 7 settembre 1978, Salvatore Coccoluto è uno scrittore, saggista e critico musicale italiano. Collabora con Il Fatto Quotidiano, il magazine La Freccia e Radio Web Italia. Ha scritto anche per LeiWeb, Oggi.it, Leifoodie e la rivista In Altri Termini, occupandosi di musica, libri, teatro e food.

Elenco delle pubblicazioni:

Renzo Arbore e la radio d'autore - Tra avanguardia e consumo, Bastogi, 2008.

Il tempo della musica ribelle - Da Cantacronache ai grandi cantautori italiani, Stampa Alternativa, 2012.

Desiderio del nulla - Storia della new wave italiana, Stampa Alternativa, 2014.

Franco Califano. Non escludo il ritorno, Reggio Emilia, Imprimatur, 2014.

Mia Martini. Almeno tu nell'universo, Reggio Emilia, Imprimatur, 2015.

Pino Daniele. Una storia di blues, libertà e sentimento, Reggio Emilia, Imprimatur, 2015.

Gianna Nannini. Amore e musica al potere, Reggio Emilia, Imprimatur, 2016.

Ezio Bosso. La musica si fa insieme, Reggio Emilia, Imprimatur, 2016.

Gioco, partita, incontro. Le imprese dei campioni di tennis italiani da Nicola Pietrangeli a Flavia Pennetta, Reggio Emilia, Imprimatur, 2017.

Lucio Dalla. La vita, le canzoni, le passioni, Santarcangelo di Romagna, Diarkos, 2020.

Ezio Bosso. La musica si fa insieme, Santarcangelo di Romagna, Diarkos, 2020.

Photo gallery

Salvatore Coccoluto

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE