L'Irlanda alla guida del semestre Europeo

print31 dicembre 2003 18:53
L'Irlanda alla guida del semestre  Europeo
(AGR) BRUXELLES - Dal primo gennaio 2004 l'Italia passa la guida semestrale dell'Unione Europea all'Irlanda, cui spettera' il gravoso compito di riaprire il negoziato sul Trattato costituzionale, dopo il mancato accordo al Consiglio di Bruxelles il 12 e 13 dicembre scorsi.
Entro marzo la presidenza irlandese presentera' agli altri stati membri una relazione sugli eventuali passi avanti verso un compromesso per la ripresa dei lavori costituzionali, ma resta improbabile una nuova riunione della Cig in giugno, possibile invece lo slittamento dei negoziati sotto le presidenza olandese, nella seconda meta' dell'anno.
Questo anche in conseguenza dell'affollamento degli appuntamenti politici e istituzionali europei sotto la presidenza di Dublino: a marzo le elezioni politiche in Spagna, a maggio l'ingresso nell'Ue di altri 10 Paesi, a giugno le elezioni per il nuovo Parlamento europeo.
Nell'assenza di una nuova carta Costituzionale, dal primo maggio, l'Unione sara' regolata dai parametri del trattato di Nizza.
La presidenza irlandese dovra' inoltre sondare quale potrebbe essere il successore di Romano Prodi alla guida dell'Esecutivo europeo, avviare i negoziati per l'entrata nell' Ue nel 2007 di Bulgaria e Romania e per un futuro ingresso anche della Turchia e occuparsi delle prospettive finanziarie dell'Unione, con particolare riguardo al Patto di stabilita'.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE